Windows 10 tenta di installarsi da solo (e di nascosto) sui PC

windows-10

Microsoft non sa più che inventarsi per spingere quanti più utenti possibile a passare a Windows 10. Del resto, è comprensibile: è un aggiornamento gratuito e più persone l'adottano, meglio è. Peccato che secondo quanto riporta Forbes, pare che Microsoft stia adottando politiche molto aggressive per raggiungere i suoi scopi.

Stando all’articolo, sembra che alcuni utenti si siano accorti che Microsoft stava tentando di installare Windows 10 segretamente sui loro computer con Windows 7 o 8. In questi casi, gli utenti non solo non avevano dato il loro consenso, ma non erano neanche stati informati. La scoperta è avvenuta guardando i log di Windows Update in cui c’erano diversi errori nei tentativi di installare l’ultima release del sistema operativo.

Microsoft ha ammesso che questo è davvero successo, ma ha attribuito tutto ad un bug di un aggiornamento automatico che l’azienda ha rilasciato lo scorso agosto.
Secondo Redmond, il bug lancia tentativi di aggiornamento, ma hanno dichiarato che il problema è risolto, cosa che Forbes conferma.

Non è la prima volta che vediamo Microsoft dare la responsabilità di installazioni forzate ad un bug. Lo scorso mese, un altra falla permetteva l’installazione di Windows 10 sui computer degli utenti che non erano abbastanza veloci da rispondere alla notifica. L’azienda ha anche adottato politiche aggressive con le notifiche di aggiornamento e l’ultima novità, di cui vi abbiamo già reso conto, è che l’upgrade a Windows 10 passerà da “opzionale” a “raccomandato” nel 2016.

Tags :Sources :ubergizmo usa