Continuum di Microsoft funzionerà solo su smartphone con Snapdragon 808 o 810

windows_continuum

Continuum è una funzione interessante che Microsoft ha sviluppato per permettere agli smartphone con Windows 10 di essere usati come PC desktop collegandoli a display esterni, ad una tastiera e ad un mouse attraverso un dock non proprio economico.

Microsoft ha detto che non tutti gli smartphone Windows 10 supporteranno la funzione e la pagina web dedicata al dispositivo rivela che ci sarà anche una limitazione hardware: Continuum richiede che lo smartphone abbia un processore Snapdragon 808 o 810.

A parte questo, gli smartphone dovranno avere almeno 2GB di RAM per delle performance accettabili, e almeno 8GB di storage integrato, Bluetooth 40 e wi-fi 802.11n. L’azienda raccomanda che i telefoni con schermi da 1080p abbiano 3GB di RAM per godere di buone performance, mentre 2GB sono sufficienti per gli schermi da 720p. Sono più o meno le specifiche del Lumia 950 e del Lumia 950 XL, oltre che dell’Acer Jade Primo, gli unici tre telefoni sul mercato che attualmente supportano Continuum.

Sulla pagina web si sottolinea che anche se un dispositivo ha i requisiti minimi non è detto che Continuum sia supportato perché dipende dal produttore decidere se vuole o no concedere l’uso di questa funzione ai suoi utenti.

Tags :Sources :Ubergizmo Usa