Amyko, il braccialetto che può salvarvi la vita

Braccialetto AMYKO

Non solo smartwatch e non solo dispostivi indossabili per il fitness. Quest'anno, a Natale, potete scegliere anche Amyko, un braccialetto made in Italy e tecnologico che in pochi grammi di gomma termoplastica riciclabile e un design minimal e personalizzabile permette di portare al polso le informazioni medico sanitarie di prima emergenza, lo stato di salute e non solo.

Al momento opportuno, tutti i dati possono essere visualizzati sul display dello smartphone o tablet di un soccorritore o un familiare. Dall’indirizzo di casa al recapito della babysitter, dalle intolleranze alimentari alle allergie, è l’utente che decide cosa memorizzare e a chi renderlo visibile. Il braccialetto è adatto a tutti: un bambino in gita scolastica, la sportiva che fa trekking, chi va spesso in viaggio, la professionista che rientra tardi la sera dall’ufficio, il genitore anziano a corto di memoria. In sostanza, quello che Amyko vuole mettere al polso dei suoi utenti, è un po’ di sicurezza in più, senza spendere cifre esorbitanti.

Per usare Amyko, basta registrarsi su un cloud privato creando un account su cui inserire informazioni sulla propria condizione personale e sanitaria (anagrafica, fotografia, gruppo sanguigno, allergie, intolleranze, patologie mediche, dieta, condizione di salute, medico curante, contatti di emergenza etc). Si avvicina il braccialetto a uno smartphone o a un tablet dotato di tecnologia NFC e viene visualizzato il profilo dati completo per gestire la situazione. L’utente può scegliere quali informazioni rendere pubbliche e a chi (la maestra, il o la coniuge, il medico, la baby sitter, un amico), nel massimo rispetto della privacy, e può aggiornarle nel tempo via mobile o pc. Da quel momento AMYKO interviene ovunque in caso di bisogno.

braccialetto-moduli

Pensate a chi ha una persona anziana cara che magari ha bisogno di prendere dei farmaci o ha qualche problema di memoria. Il bracciale, con reminder mandati all’utente e ai cellulari delle persone selezionate, sarà la sua memoria, e in caso di bisogno il recapito di una persona fidata è subito a portata di mano. Amyko è n valido aiuto anche per chi pratica sport, oppure per chi viaggia spesso all’estero, per vacanza o per lavoro, tutte situazioni in cui, in caso di emergenza, è più difficile essere identificati o soccorsi. E le situazioni possono essere infinite.
Amyko è stato sviluppato da WECARE, start up italiana nata nell’ambito di una competition tra le migliori idee di business europee, che ha già siglato una partneship collaborativa con una multinazionale del mobile e consolidato la fase di industrializzazione.
Il bracciletto è realizzato in gomma termoplastica certificata, anallergica e completamente riciclabile, è pensato e progettato in Liguria e prodotto in provincia di Brescia, non ha bisogno di batterie nè emette onde o radiazioni. È l’utente a costruirlo in base alla misura del proprio polso assemblando a piacimento le “maglie” del cinturino in modo da realizzare il un Amyko unico e irripetibile, grazie alle diverse customizzazioni che presto vedranno anche nuove soluzioni con materiali come cuoio, metallo, tessuto etc. Sempre in dotazione, c’è una cover aggiuntiva che riporta il logo della Croce Rossa e una card con le informazioni di utilizzo di Amyko da tenere con sè per comunicare in modo immediato la funzione del braccialetto a un eventuale soccorritore.

Il braccialetto è acquistabile sul sito www.amyko.it (consegna in 48 ore), a un prezzo di lancio che parte da 30 euro e a breve sarà disponibile anche in più di 200 negozi di elettronica, nelle migliori farmacie e parafarmacie e nei maggiori store on line.

Tags :