Ecco il guanto robotico che permetterà ai ciechi di “vedere” con le mani

guanto-robotico-ciechi-non-vedenti

Molti animali, come i pipistrelli, sono in grado di trovare la loro strada orientandosi grazie al suono, lo stesso non si può dire per gli essere umani. Purtroppo questo fattore costringe le persone non vedenti, o con facoltà visive compromesse, a dover contare sull'aiuto degli altri, sull'utilizzo di un bastone da passeggio o sull'avere una grande familiarità con l'ambiente circostante.

Tuttavia grazie ai team di ricerca delle università del Nevada-Reno e dell’Arkansas, la situazione potrebbe presto cambiare. I ricercatori hanno infatti sviluppato un guanto robotico che dovrebbe permettere ai ciechi di “vedere” quello che stanno toccando. Un cambiamento importante considerando che i pazienti affetti da cecità non dovrebbero più “esplorare” le superfici alla ricerca di oggetti come tazze, maniglie delle porte, posate e simili.

hashtag gloves, i guanti con l'hashtagStando alle dichiarazioni di Yantao Shen, assistente professore e responsabile ricerca del progetto, “il team si occuperà di pre-mappare la mano, costruendo un supporto personalizzato che verrà applicato alla stessa utilizzando sensori eletromeccanici e telecamere, posizionati in punti specifici.

In questi apparati saranno inclusi sensori tattili e di temperatura, combinati con fotocamere ad alta risoluzione e microfoni. Questi accorgimenti dovrebbero consentire all’utente di avere un’idea chiara della posizione degli oggetti che lo circondano, della loro forma e della loro dimensione. Attualmente il dispositivo è ancora in fase di sviluppo e non vi è ancora nessuna notizia certa rispetto un’eventuale data di presentazione al pubblico. “Le persone affette da problemi alla vista non saranno le uniche a beneficiare di questa innovazione, le tecnologie che stiamo testando hanno grandi potenzialità nell’ambito della ricerca robotica,” ha concluso Shen.

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA