Nasa sceglie PlayStation VR per il controllo dei robot umanoidi nello spazio – VIDEO

nasa-playstation-vr-robot-spazio

La tecnologia della realtà virtuale sta gradualmente entrando nel nostro quotidiano grazie a prodotti come il Gear VR di Samsung. Il 2016 vedrà inoltre protagonisti molti nuovi hardware, come i caschi per la realtà virtuale lanciati da Oculus e Sony. Ma questi device non servono solamente a giocare o a guardare film, NASA ha infatti scelto di utilizzare il PlayStation VR per l'addestramento degli operatori assegnati alla guida dei robot spaziali.

Stando alle ultime notizie NASA e Sony hanno lavorato a stretto contatto su un progetto chiamato Mighty Morphenaut, che consiste in una demo per PlayStation VR nella quale un operatore controlla i movimenti di un robot umanoide nello spazio. L’esperienza VR riproduce l’ambiente nel quale sarà posizionato il robot, consentendo al “pilota” di svolgere in maniera funzionale numerose attività come la rimozione degli ostacoli.

NASA-Golden-Era-14È da molto tempo che l’agenzia spaziale americana sta sviluppando il progetto Robonaut, creando umanoidi abili che possano aiutare (ed eventualmente sostituire) gli esseri umani in orbita. L’idea è proprio quella di affidare a questi ultimi il controllo delle operazioni semplici e ripetitive, oppure pericolose, che al momento sono da svolgersi da parte degli esseri umani a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

La demo Mighty Morphenaut utilizza il PlayStation VR per permettere all’operatore di guardarsi intorno e prendere decisioni tenendo in considerazione l’ambiente circostante. Il robot risponderà di conseguenza agli ordini impartiti da un operatore posizionato sulla terra ma, considerando i cali di trasmissioni dovuti al fenomeno del lag, le mani di questo “umanoide Hi-Tech” si muoveranno con un lieve ritardo per evitare la perdita di controllo.

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA