Tokyo 2020: il Giappone svela il design dello stadio Olimpico

giappone-stadio-olimpico-tokyo-2020-olimpiadi-design

Zaha Hadid è un architetto di talento, per cui non sorprende che si fosse fatto il suo nome al momento di scegliere chi avrebbe progettato lo stadio Olimpico per i giochi di Tokyo 2020. Mentre il progetto è praticamente pronto, non sono mancate le polemiche rispetto al costo dell'opera, stimato intorno ai 2.02 miliardi di dollari.

Prezzo decisamente più alto del (comunque carissimo) preventivo iniziale stimato per 1.31 miliardi di dollari. Non sorprende dunque che il Giappone abbia svelato oggi il nuovo design dello stadio, un progetto non solo meno costoso, ma anche più in linea con la cultura millenaria del paese.

olimpiadi_youtubeIl nuovo stadio, come potete osservare in copertina, ricorderà un tempio tradizionale giapponese. Sarà inoltre 50 metri più corto con i campi sportivi principali incassati sotto il il livello del terreno. Il costo totale è preventivato intorno ai 1.26 miliardi in valuta  statunitense, decisamente più economico rispetto al progetto di Hadid.

Non sorprende che lo studio di architettura associato ad Hadid non sia stato entusiasta di aver perso l’appalto. Secondo una dichiarazione della società, “questo increscioso trattamento nei confronti di un team internazionale di design e ingegneria, nonché delle rispettabili aziende giapponesi con le quali abbiamo lavorato, non ha nulla a che fare con design o bilancio. Infatti gran parte del nostro minuzioso lavoro di progettazione e di riduzione dei costi è stato convalidata da una notevole somiglianza alla configurazione dello stadio presentata oggi, specialmente per quanto riguarda aspetto esteriore e spalti.”

Il nuovo stadio dovrebbe essere completato in tempo per le Olimpiadi e le Paralimpiadi del 2020.

Tags :Sources :Ubergizmo USA