SegNet potrebbe rendere più economiche le automobili che si guidano da sole

segnet-automobili-self-driving

In questo momento la tecnologia impiegata nelle automobili che si guidano da sole per rilevare la presenza di ostacoli comporta l'utilizzo di radar, laser o videocamere. Considerando che le automobili sono di per se costose, non osiamo immaginare il prezzo che potrebbero raggiungere con l'aggiunta di tali equipaggiamenti.

Fattore che costituisce un ostacolo potenziale alla diffusione di questo tipo di vetture, se e quando saranno disponibili sul mercato. Tuttavia l’Università di Cambridge ha recentemente messo a punto un nuovo sistema chiamato SegNet, che potrebbe rendere le auto dotate di tecnologia “self-driving” più economiche da produrre, a vantaggio del prezzo che sarà proposto al pubblico.

nevada-google-self-driving-carMa di cosa di tratta? Stando al comunicato stampa, “il sistema SegNet sarà in grado di catturare un’immagine della strada mai vista prima e classificarla, dividendo gli oggetti in 12 diverse categorie – quali strade, segnali stradali, pedoni, edifici, ciclisti – in tempo reale. La funzione sarebbe attiva con qualsiasi tipo di luminosità e, al momento, ha categorizzato correttamente il 90% dei pixel.

Tuttavia, nonostante le enormi potenzialità, i ricercatori affermano che vi è ancora una lunga strada da percorrere. Secondo il leader del team di ricerca Roberto Cipolla, “ci vorrà del tempo prima che i conducenti possano affidarsi completamente ad una macchina autonoma, ma più rendiamo questa tecnologia precisa ed efficace, più ci avviciniamo alla diffusione delle macchine con tecnologia di auto guida e ad altri progressi della robotica.

Nel frattempo, se volete “fare un giro” sul nuovo SegNet, potete visitare il sito internet del programma e caricare la foto di una strada.

Tags :Sources :Ubergizmo USA