Washington: migliaia di detenuti rilasciati a causa di un errore del software

carcerati-errore-software

Immaginate di avere ancora 15 anni di rate per restituire quel prestito alla banca, ed  ora immaginate di recarvi in banca per versare la quota e sentirvi dire "lei non deve più nulla alla banca, il suo prestito risulta estinto." Troppo bello per essere vero, giusto? Non per tutti, dal momento che questo è a grandi linee quello che è successo a migliaia di carcerati nello stato di Washington.

Tuttavia, come vi abbiamo anticipato, era (almeno per i prigionieri) troppo bello per essere vero, dal momento che un errore del software che regola il sistema penitenziario locale ha permesso a 3200 detenuti di ottenere una scarcerazione anticipata. L’errore informatico ha persino costretto il Governatore locale Jay Inslee a ordinare alle guardie carcerarie di bloccare alcuni rilasci.

pirate_bay_carcere3

Ma che cosa è successo? Sembra che il problema risalga al 2002. Bisogna anticipare che ai detenuti è concessa la possibilità di guadagnare una sorta di “credito” partecipando ad attività quali programmi di riabilitazione o rieducazione. Questi crediti, sommati, possono portare ad una riduzione della pena. Tuttavia il sistema ha iniziato ad attribuire troppi crediti ai galeotti, facendo sì che questi fortunati reclusi venissero rilasciati prima del previsto.

Il problema è stato scoperto nel 2012, e la riparazione del software è stata rimandata in diverse occasioni. “Sono estremamente deluso dal fatto che si sia permesso a questo problema di andare avanti per 13 anni, trovo la situazione inaccettabile e, francamente, esasperante“.

I carcerati ringraziano.

Tags :Sources :Ubergizmo USA