Il 49% dei dispositivi attivati a Natale sono iPhone

device-activations-640x502

Anche se l'iPhone di Apple può non essere il più veloce o quello con la fotocamera migliore, né avere il sistema operativo più intuitivo di tutti (per alcuni lo è, per altri no, ma qui rischiamo lo scontro tra tifoserie) o il prezzo più accessibile, la maggiore durata della batteria, lo storage più ampio e altre cose lo rendono comunque un dispositivo accattivante.

Non sorprende, quindi, scoprire che l’iPhone ha registrato il 49,1% di attivazioni durante queste vacanze di Natale. A rivelarlo è l’azienda di analisi Flurry Insights secondo cui il 49,1% delle attivazioni di smartphone registrate nei giorni dello shopping natalizio sono di nuovi iPhone. Senza dubbio si tratta di un numero considerevole specialmente se si considera che parliamo di un device prodotto da una sola azienda, ma pare che si debba registrare anche un calo rispetto all’anno scorso quando, nello stesso periodo, le attivazioni di iPhone arrivarono al 51.3%.

Per dare un’occhiata alla concorrenza, Samsung sta lentamente inseguendo Apple con il 19,8% di dispositivi attivati e registra un incremento rispetto al 17,7% dello scorso anno. E sembra che l’incremento non si debba ai top di gamma dell’azienda sudcoreana quanto piuttosto ai dispositivi di gamma media come il Galaxy Grand Prime e il Core Prime, anche se nell’elenco risulta esserci il Galaxy S6.

Il 2015 registra per la prima volta anche il produttore cinese Xiaomi che si attesta all’1,5%, un dato da leggere alla luce del fatto che in Cina il Natale non si celebra come altrove. Sony è sparita dalle prime 5 aziende e Nokia ha visto un calo dal 5.8% al 2% il che non stupisce considerato che Nokia, tecnicamente, non produce più smartphone.

Tags :Sources :ubergizmo usa