Ecco Nadine, il primo robot da compagnia

nadine-robot-sociale

Sembra che a Singapore i progressi nell'ambito della robotica stiano diventando sempre più frequenti. Pochi giorni fa il Ngee Ann Polytechnic aveva presentato un robot in grado di aiutare gli anziani durante l'attività fisica ed oggi la Nanyang Technological University ha annunciato la creazione di un automa chiamato Nadine.

Ciò che rende Nadine diversa dai suoi simili è il suo scopo: mentre la maggior parte dei robot viene creata per assistere l’essere umano in compiti gravosi quali il sollevamento di carichi pesanti, la produzione, eccetera, Nadine è stata creata come supporto sociale per fare compagnia al suo proprietario. Inoltre, il robot sarà in grado di salutare le persone, ricordare il loro nome e persino le conversazioni avute in passato.

In ogni caso, come potete notare dalla foto in copertina, Nadine è stata creata in modo tale da sembrare, almeno a prima vista, un vero essere umano. Il “robot da compagnia” è stato inoltre programmato per avere stati d’animo diversi a seconda del tipo di conversazione affrontata.

Secondo il Prof. Thalmann, direttore dell’Institute for Media Innovation che ha guidato lo sviluppo di Nadine, “dal momento che tutte le nazioni devono affrontare l’invecchiamento della popolazione, i robot sociali possono essere una valida soluzione per far fronte alla contrazione della forza lavoro, diventando la compagnia ideale per anziani e bambini e persino fungendo, in un futuro prossimo, da piattaforme di assistenza sanitaria.” Una prospettiva a tratti inquietante dal momento che i robot potrebbero non solo rubarci il lavoro, ma anche irrompere nelle nostre case.

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA