L’ex ministro britannico avverte: “Non utilizzate le cuffie sui mezzi pubblici”

Photographers |  We Are The Rhoads
| Chris & Sarah Rhoads 

Client - BOSE
 
Nautilus - Client - Erin Wilson
Nautilus - Client - Laura Strong
Via - Client - Frank Croghan
Via - Client - Jack Yu
Creative Director - US - Vic Cevoli
Creative Director - EU - John Tonkes
Account Director - Mike Hoffman
Account Director - Dana Edwards
Account Services Manager - Michele Henault
Producer - Marcy Perry

Production Company - SNOG Productions

Producer - Deborah Burch
Production Manager - Claudia Rossi

A volte un viaggio in treno o in autobus può risultare davvero noioso. È per questo che cuffie ed una buona playlist musicale possono rivelarsi ottime alleate nel passare il tempo durante la corsa. Tuttavia secondo l'ex ministro di stato britannico per la sicurezza e lotta al terrorismo, Pauline Neville-Jones, dovremmo prendere in considerazione l'idea di levare le cuffie dalle nostre teste (letteralmente).

Nel caso non abbiate sentito, sono circolate voci relativamente ad imminenti minacce terroristiche in Europa. A Monaco di Baviera, per esempio, due stazioni ferroviarie sono state evacuate a seguito di una soffiata alla polizia. Sono proprio queste le situazioni alle quali faceva riferimento Neville-Jones, sottolineando che l’ascolto di musica potrebbe renderci meno attenti rispetto eventuali pericoli.

Nel corso di un’intervista per BBC 4, l’ex ministro ha dichiarato: “Credo che essere vigili sia molto importante. Sono allarmata per il numero di persone che vedo vagare per strada completamente assorbite dai loro telefoni con le orecchie tappate dalle cuffie. È necessario essere consapevoli di quello che ci succede intorno, si tratta di una responsabilità personale.

In ogni caso, per quanto gradevole, l’utilizzo di auricolari in strada non è pericoloso solamente per quanto riguarda eventuali minacce terroristiche, può anche distrarci da banali fenomeni come il traffico. Voi che ne pensate?

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA