Night Shift, la funzione di iOS 9.3 che vi farà dormire meglio

night_shift-640x311

Abbiamo sempre sentito raccomandazioni che ci dicevano che per dormire bene sarebbe meglio evitare di usare lo smartphone, il tablet o il pc subito prima di dormire. Pare che tutto si debba alla luce blu emessa dai display dei nostri dispositivi e che interferisce con il ciclo del sonno e ci impedisce di dormire come dovremmo.

La buona notizia è che l’aggiornamento 9.3 di iOS, di cui oggi abbiamo parlato spesso, include una nuova funzione che si chiama “Night Shift”. Sostanzialmente, quello che questa funzione fa è regolare il display del telefono per renderlo più adatto ai vostri occhi nella fase prima del sonno. La regolazione avviene a seconda del posto e dell’ora che permettono di individuare in che momento del giorno ci si trovi e se la funzione debba essere attivata o no.

Sostanzialmente, se è mattina, il Night Shift non si attiverà. Secondo Apple, la funzione regolerà il colore dello schermo “verso la parte più calda dello spettro, rendendolo più adatto ai vostri occhi”. Una volta che sarà di nuovo mattina, la funzione si disattiverà e la regolazione dello schermo tornerà quella standard. A parte Apple, abbiamo visto aziende come Philips introdurre funzioni simili sui suoi telefoni.

Anche Amazon ha introdotto una funzione del genere sui suoi Kindle Fire e si chiama Blue Shade. Con l’adozione da parte di Apple risulta evidente che sempre più aziende prendono in considerazione la questione dell’uso dei dispositivi prima di dormire e cercano soluzioni per permettere agli utenti di farlo senza subire conseguenze.

Tags :Sources :ubergizmo usa