La Cina è intenzionata ad esplorare l’emisfero non visibile della luna nel 2018

cina-luna

Verrebbe spontaneo pensare che, dal momento che la luna è rotonda, tutta la sua superficie dovrebbe avere all'incirca lo stesso aspetto, giusto?! In realtà no, considerando infatti che la luna orbita intorno al nostro pianeta, vi è un "lato oscuro" che non ci è possibile osservare e che, stando ad alcune ricerche, potrebbe essere diverso da quello che possiamo scorgere dalla Terra.

Nel lontano 1968, l’astronauta William Anders (missione Apollo 8) descrisse la porzione che non ci è possibile osservare come “un mucchio di sabbia simile a quello nel quale i miei bambini hanno giocato per qualche tempo. Non vi è alcun tipo di formazione interessante, solo molti dossi e buche.” Sarà davvero così?! Per il momento non siamo in grado di rispondervi ma, per la gioia dei teorici del complotto, potremmo aver presto nuove informazioni grazie ad una prossima missione di esplorazione spaziale cinese.

La State Administration of Science, Technology, and Industry for National Defense del paese ha infatti annunciato l’intenzione di far atterrare una sonda sul lato nascosto della luna nel 2018. Si prevede che la sonda raccoglierà dati geologici riguardo le condizioni del “lato oscuro”. Prima di questa, la Cina spedì la sonda Chang’e-3 sul pianeta nel 2014, ma il dispositivo si immobilizzò, nonostante la strumentazione fosse rimasta in funzione.

La nazione spera inoltre che le aziende private saranno interessate a contribuire agli sforzi di esplorazione lunare, integrando i fondi stanziati dal governo. Non ci resta che attendere i risultati della ricerca.

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA