È sbocciato il primo fiore coltivato a bordo della Stazione Spaziale Internazionale

stazione-spaziale-internazionale-fiore

Molti di noi sono curiosi di sapere se c'è vita nell'universo al di fuori del nostro pianeta... ora c'è. Anche se (per il momento) la location risulta un ambiente controllato, questa scoperta resta una pietra miliare nella storia dell'esplorazione spaziale. L'astronauta Scott Kelly è infatti riuscito con successo a far crescere il primo fiore a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

Kelly ha riportato la notizia via Twitter dichiarando “Fa il suo debutto il primo fiore cresciuto nello spazio!” Aggiungendo inoltre: “Sì, ci sono altre forme di vita nello spazio“, l’astronauta risulta chiaramente entusiasta rispetto la sua impresa.

La zinnia arancione, il fiore in questione, è abbastanza comune nel sud-ovest degli Stati Uniti. Questa particolare specie ha visto la sua crescita e il suo sbocciare interamente a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

L’equipaggio a bordo della Stazione è stato precedentemente in grado di coltivare e mangiare lattuga, ma questa è la prima volta che un vero fiore viene coltivato a bordo, la notizia è dunque di una certa importanza.

La zinnia stessa risulta una pianta commestibile, ma è stata scelta per le sue proprietà. La preziosa esperienza di apprendimento ha dimostrato a tutte le  persone coinvolte che la crescita di frutta e verdura nello spazio è un’eventualità possibile, una realtà che non mancherà di influenzare pesantemente i prossimi viaggi di esplorazione spaziale.

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA