WhatsApp sarà gratis e testerà nuovi strumenti

whatsapp

Quando WhatsApp è stata lanciata, gli utenti dovevano pagare 1 dollaro (o 89 centesimi di euro) per comprarla. Poi l'azienda ha deciso di adottare un sistema ad abbonamento per cui bisognava pagare 89 centesimi all'anno, dopo il primo anno gratuito. Tuttavia, sembra che dopo alcune prove ed errori, WhatsApp abbia finalmente deciso di chiudere il programma una volta e per sempre, ovvero di rendere l'uso completamente gratuito.

Parlando alla conferenza DLD a Monaco, il fondatore di WhatsApp Jan Koum ha dichiarato: “Non funziona molto bene. Non vogliamo che la gente pensi che ad un certo punto le loro comunicazioni col mondo vengano interrotte”. Questo significa che l’app sarà gratuita e che come in tutte le app gratuite ci sarà un trucco. no?

Alcune app sopravvivono con le donazioni, altre con le sottoscrizioni in-app, altre ancora con la pubblicità. Se siete preoccupati che si tratti dell’ultima soluzione, state tranquilli perché non ci sarà pubblicità su WhatsApp. “A partire da quest’anno – fa sapere l’azienda – testeremo strumenti che permetteranno di comunicare con aziende e organizzazioni con cui volete comunicare tramite WhatsApp. Questo potrebbe includere le comunicazioni con la banca per verificare se una determinata transazione sia stata fraudolenta, o con la compagnia aerea a proposito del ritardo di un volo”.

L’azienda sottolinea che dato che banche e compagnie aeree fondano già le loro comunicazioni sugli SMS e sulle telefonate, rendere WhatsApp la soluzione potrebbe essere la cosa migliore. “Riceviamo tutti questi messagi diversamente, per ora, tramite telefonate o sms – spiegano -, quindi vogliamo testare nuovi strumenti per rendere più facile fare queste cose su WhatsApp, continuando a darvi un’esperienza senza pubblicità di terze parti”.

Tags :Sources :ubergizmo usa