I robot potrebbero “rubare” agli umani 5 milioni di posti di lavoro entro il 2020

robot-2020

Una notizia dello scorso anno aveva rivelato che, secondo alcune stime, la metà del Giappone sarà gestita da robot entro il 2035. Ok, il 2035 è lontano, ma sembra che i nostri posti di lavoro potrebbero già essere a rischio. Infatti, stando ad un report del World Economic Forum (via Bloomberg), 5 milioni di lavoratori potrebbero essere rimpiazzati da macchine già nel 2020.

Questi dati si basano su un sondaggio al quale anno partecipato 15 diverse nazioni tra le quali Germania, Giappone, Messico, Regno Unito, Cina, Francia e Stati Uniti. In questo momento ci sono già parecchi impieghi che potrebbero essere tranquillamente svolti da robot, specialmente in quei settori nei quali sono da svolgersi il sollevamento di carichi pesanti e sono richieste velocità ed efficienza, come in una catena di montaggio.

Per evitare un terribile scenario – il cambiamento tecnologico accompagnato dalla carenza di talenti, la disoccupazione di massa e la crescente disuguaglianza – saranno fondamentali riqualificazione e aggiornamento dei lavoratori. Non risulta possibile superare la rivoluzione tecnologica odierna aspettando una generazione più preparata,” hanno dichiarato il fondatore del WEF Klaus Schwab e il membro del consiglio Richard Samans.

Detto questo, mentre molti di noi si preoccupano esclusivamente dell’ascesa dei robot nel mondo del lavoro altri, come Elon Musk, temono un futuro nel quale le macchine prenderanno il controllo, in vero stile Terminator.

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA