AppLock, l’app che permette di bloccare e sbloccare le app con l’impronta digitale

AppLock-640x375

I sensori per le impronte digitali sono ormai abbastanza comuni sugli smartphone di ultima generazione e per certi versi ormai gli utenti si aspettano di trovarli. Anche se facciamo di tutto per bloccare il nostro telefono ed evitare che altri ne scoprano i contenuti, cosa possiamo fare per proteggere le nostre app e i dati anche quando lo smartphone è sbloccato?

Alcune app offrono un ulteriore livello di sicurezza, ma nel caso in cui l’app che usate non ce l’ha, potrebbe interessarvi conoscere l’app chiamata AppLock. Come potete vedere nello screenshot qui sopra e come si capisce dallo stesso nome, l’applicazione “chiude” e mette al sicuro le vostre applicazioni permettendo solo a voi di sbloccarle usando l’impronta digitale.

Questo significa che se volete evitare che qualcuno apra la vostra applicazione di messaggistica preferita, come Hangouts, WhatsApp, Line, Skype ecc. non dovete fare altro che abilitare AppLock e quando lancerete l’applicazione in questione avrete una schermata blu in cui vi verrà chiesto di fornire l’impronta digitale. Le recensioni dell’app pubblicate finora sono molto positive, tranne che per una questione.
L’app è gratuita (e questa è una buona notizia), ma il rovescio della medaglia è che c’è un banner che appare in basso. Non è possibile rimuoverlo e in base alle recensioni, in molti sarebbero disposti a pagare pur di eliminarlo. A parte questo, sembra che l’app faccia quello che dichiara, quindi se volete provarla, andate sul Google Play Store e scaricatelo.

Tags :Sources :Ubergizmo Usa