Microsoft restituisce ad un padre 8 mila dollari spesi dal figlio in acquisti in-app

microsoft-logo

I fatti risalgono a qualche settimana fa quando un adolescente è riuscito a spendere 8 mila dollari in acquisti in-app sulla sua Xbox One mentre giocava a FIFA. Finora, abbiamo visto aziende come Apple e Google risarcire i propri clienti per acquisti in-app accidentali senza troppi problemi.

Poi hanno preso delle contro misure per assicurarsi che cose del genere non succedano più così spesso.
Sfortunatamente, in questo caso, l’istituto che ha fornito la carta di credito ha spiegato al padre del ragazzo che l’unico modo per recuperare i suoi soldi era denunciare il figlio per frode, cosa che naturalmente l’uomo si è rifiutato di fare. La buona notizia è che questa storia ha un lieto fine perché secondo quanto scrive CBC News, Microsoft ha contattato il padre del ragazzo ed ha risarcito loro la somma.

Lance Perkins, questo il nome dell’uomo, ha dichiarato che è grato a Microsoft per avere preso questa decisione. Poi ha aggiunto: “Spero di avere avvisato abbastanza persone. Non è solo un gioco, se può turbare un’intera famiglia e indurre tuo figlio a commettere errori. Spero che ci siano più misure di sicurezza per i titolari di carte di credito”.
Prima che la questione si chiudesse, Perkins aveva dichiarato che mai più avrebbe fatto entrare in casa sua una Xbox. Chissà se dopo la lieta conclusione della vicenda e dopo avere recuperato i suoi soldi, l’uomo ha cambiato idea.

Tags :Sources :ubergizmo usa