Windows XP è ancora il sistema operativo dei sottomarini che trasportano armi nucleari

il segreto dietro l'immagine di sfondo di Windows XP

Non sappiamo come la pensiate, ma noi ci preoccupiamo quando sentiamo notizie sul fatto che i sottomarini che trasportano testate nucleari funzionano con un sistema operativo obsoleto e non supportato più dal produttore. Nello specifico, parliamo di una derivazione di Windows XP il cui supporto è stato interrotto da Microsoft nel lontano 2014.

Sono ben nove le nazioni del mondo conosciute che posseggono risorse nucleari e la potenza distruttiva nelle mani di questo arsenale è più che sufficiente a distruggere l’intero pianeta. Quindi è molto preoccupante che i sistemi su cui si basano questi vascelli non siano l’ultima versione disponibile, ma che anzi siano così datati e insicuri.
Per esempio, il potenziale nucleare del Regno Unito è composto per un quarto da sottomarini di classe Vanguard ognuno dei quali trasporta 16 missili Trident.

Ognuno di questi Trident è in grado di rilasciare una forza distruttiva pari a otto volte quella che ha colpito Hiroshima. State già sudando, eh? Il ministro della Difesa britannico ha dichiarato di non pensare che il sistema possa essere vulnerabile a virus o malware spiegando che i Trident “rimangono sicuri” da qualsiasi attacco. Ma non sarebbe il caso di affidarsi a qualcosa di più avanzato, un po’ come vediamo che accade nei film, per evitare disastri nucleari e potenziali conflitti? Come dite? Per evitare i conflitti sarebbe meglio il disarmo? Siamo d’accordo, ma è una strada molto, molto difficile.

Tags :Sources :ubergizmo usa