Amazon aprirà 400 nuovi punti vendita di libri – RUMOR

amazon-books

Lo scorso anno Amazon ha lanciato Amazon Books. Si tratta fondamentalmente della prima libreria fisica realizzata dalla società che, oltre alla vendita di libri, si occupa di distribuire al pubblico prodotto Amazon come i tablet Kindle e gli e-reader. Tuttavia, una notizia del Wall Street Journal ha rivelato che, apparentemente, Amazon ha in mente dei piani per espandere il progetto.

La news cita un certo Sandeep Mathrani, CEO dell’operatore commerciale General Growth Properties, il quale ha dichiarato che “Amazon ha in programma di aprire, da quanto ho capito, 300 o 400 nuove librerie.” Non è chiaro come Mathrani sia entrato in possesso dell’informazione, ma voci vogliono che questa cifra sia stata desunta dall’acquisizione di un gran numero di nuovi immobili da parte dei dirigenti della sezione real-estate del vendor.

Non ci sorprendiamo nello scoprire che l’azienda ha preferito non commentare la notizia. Certo, la prima libreria fisica è stata un successo, ma il passaggio da 1 store a 400 pare piuttosto eccessivo. Per non parlare del fatto che, negli ultimi anni, abbiamo visto la chiusura di un gran numero di queste attività commerciali a causa dell’avvento della tecnologia di e-reading.

La situazione risulta inoltre quasi ironica in quanto, considerando che uno dei vantaggi dello shopping sulla piattaforma online è quello che si può scegliere tra l’intera selezione di volumi pressoché sempre disponibili, i libri nei negozi fisici potrebbero essere tranquillamente esauriti. In ogni caso, per ora, prendete questa notizia con una certa dose di scetticismo. Vi lasciamo con un quesito: shopping di libri su amazon.com, o shopping di libri nel negozio del vendor?

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA