Hangouts passa al peer-to-peer per migliorare la qualità delle chiamate

hangouts-peer-to-peer-e1454646827660-640x319

Se  pensate che la qualità delle chiamate su Google Hangouts lasci ancora molto a desiderare, potreste essere interessati a sapere che Mountain View sarebbe in procinto di attuare delle modifiche al software. Infatti, secondo diverse segnalazioni degli utenti, sembrerebbe che con l'ultimo aggiornamento di Hangouts, gli user abbiamo visualizzato il messaggio pop-up che potete osservare nell'immagine in copertina.

Si legge nel testo: “Hangouts migliorerà la qualità delle chiamate sfruttando, quando possibile, una connessione audio e video peer-to-peer per il collegamento diretto“. In questo momento, le chiamate effettuate con Hangouts devono necessariamente passare attraverso i server di Google; supponiamo che questo tipo di cambiamento potrebbe certamente migliorare la qualità, ma al contempo comprometterla nel caso di una connessione poco stabile da parte di uno dei due interlocutori.

Tuttavia, come sottolineato da 9to5Google, utilizzando questo tipo di connessione si potrebbe risalire agli indirizzi IP di entrambi gli interlocutori, nonostante ciò non sia possibile tramite l’interfaccia utente. Se utilizzate il programma per comunicare con parenti e amici questo dettaglio potrebbe sembrarvi irrilevante, ma se utilizzate il software per comunicare con degli estranei, dovrete essere cauti!

Al momento non è chiaro se la funzione sarà fruibile soltanto per quegli utenti che effettuano chiamate dalla propria app Android ad un’altra app Android, o anche per quelli che utilizzano la versione desktop e viceversa.

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA