PayPal aiuta Netflix nella battaglia contro le reti VPN

paypal-netflix-vpn

Netfllix è ora disponibile in quasi tutti i paesi del pianeta ma, a causa dei diritti di licenza, non è in grado di fornire lo stessi tipo di contenuti in ogni nazione. Questo è uno dei motivi principali per il quale gli utenti utilizzano le VPN per accedere al catalogo della piattaforma di altri paesi tra i quali spiccano gli Stati Uniti, a causa della migliore offerta di contenuti. Ad ogni modo il servizio ha già iniziato a prendere provvedimenti rispetto l'utilizzo delle VPN e, da adesso, sarà aiutato in questa iniziativa da PayPal.

Facendo una rapida ricerca online vi imbatterete in numerosi servizi VPN che pubblicizzano il fatto che il loro servizio può essere utilizzato per bypassare le restrizioni geografiche imposte da Netflix. Questi servizi sono utilizzati da milioni di persone in tutto il mondo, seppure sia sempre più difficile violare i confini virtuali imposti dalla piattaforma.

PayPal ha iniziato a tagliare i servizi di pagamento a siti online che pubblicizzano servizi atti a bypassare le protezioni geografiche di Netflix. TorrentFreak riporta infatti che l’azienda si è messa in contatto con il servizio canadese UnoTelly, informando quest’ultimo che non avrebbe più usufruito dei servizi di pagamento a causa di violazioni del diritto d’autore.

Per il momento non si sa quanto saranno “radicali” le misure adottate da PayPal nei confronti dei servizi VPN. Resta però il fatto che molte persone utilizzano i servizi di virtual private network per evitare la censura e mantenere la propria privacy online, quindi non per scopi illegali.

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA