Amazon ha inserito una clausola relativa ad un’eventuale apocalisse zombie

zombie-apocalisse-amazon

Amazon ha rilasciato un nuovo strumento di gioco e sviluppo gratuito denominato Lumberyard. Lo strumento si basa sulla tecnologia visiva di tipo CryEngine, un pacchetto commerciale utilizzato da aziende come Bethesda e 2K.  L'unico problema con lo strumento è che i giochi creati non sono in grado di leggere o scrivere dati sul cloud. Il vendor ha inoltre aggiornato i termini di servizio per la sua offerta AWS cloud... includendo una clausola relativa ad un'eventuale apocalisse zombie.

Ai sensi dell’articolo 57.10 delle condizioni del servizio AWS, Amazon osserva che agli sviluppatori non è concesso utilizzare Lumberyard per l’utilizzo su sistemi fondamentali per la vita o la sicurezza, come operazioni con equipaggiamento medico, sistemi di trasporto automatico, impianti nucleari, controllo di aeromobili o del traffico aereo, navicelle spaziali con equipaggio o utilizzo militare in connessione a combattimenti dal vivo.

Ma non è questa la cosa interessante. Il punto saliente risulta infatti quello nel quale la società dichiara che queste restrizioni non sono da applicarsi nel caso di un’apocalisse zombie. Ecco il testo preciso: “Tuttavia, queste restrizioni non saranno da applicarsi in caso di occorrenza (certificata dallo United States Centers for Disease Control o sede successiva) di un’infezione virale diffusa trasmessa attraverso morsi o contatti con fluidi corporei che provocano la rianimazione dei cadaveri umani, costringendo questi ultimi a cercare di consumare carne umana vivente, sangue, cervello o tessuto nervoso, così da provocare la caduta della civiltà organizzata“.

Quindi, se camminando per strada vi ritroverete improvvisamente in quello che sembra il set di World Waz Z, sentitevi liberi di sbizzarrirvi con Lumberyard .

 

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA