L’aggiornamento di Windows 10 che risolve i problemi di privacy di Edge

windows-10-update-95-percent-640x359 (1)

Se non volete ce la cronologia del vostro browser resti memorizzata sul vostro PC, probabilmente usate la modalità di navigazione anonima. Chi usa Windows 10 e il nuovo browser di Microsoft, Edge ha recentemente scoperto che la modalità InPrivate in realtà conservava nella memoria cache le ULR visitate, il che significa che chiunque può accedere alla cronologia, se dovesse avere accesso all'hard drive.

Ora, però, Microsoft ha risolto il problema con l’ultimo aggiornamento a Windows 10.
La funzione InPrivate è stata pensata per dare agli utenti la certezza che la cronologia della loro navigazione sul web non viene memorizzata sul PC, quindi il fatto che in realtà conservasse le URL dei siti visitati rappresenta un problema. Una volta venuta a conoscenza del problema, Microsoft ha dichiarato che avrebbe risolto il problema prima possibile e così è stato.
L’ultimo aggiornamento per Windows 10 fissa l’uso della cache di Microsoft Edge quando si utilizza la modalità InPrivate. Inoltre risolve molti problemi di autenticazione, installazione di aggiornamenti e del sistema operativo stesso. È anche stato risolto un problema che non permette l’installazione contemporanea di app dal Windows Store e di aggiornamenti da Windows Update.
Infine, Microsoft ha migliorato la sicurezza del kernel di Windows ed ha applicato diverse soluzione di sicurezza a tutto giovamento degli utenti.

Tags :Sources :ubergizmo usa