Qualcomm lancia Snapdragon Wear 2100, il chip per i dispositivi indossabili

snapdragon-wear-2100-640x387

Al momento Qualcomm fornisce processori per moltissimi differenti smartwatch, come la seconda generazione del Moto 360, l'Asus Zenwatch 2, l'Huawei Watch ecc. Questi dispositivi sono alimentati da chipset Snapdragon e così accadrà per i prossimi dispositivi di tecnologia indossabile, tranne che in futuro possiamo aspettarci che conterranno uno Snapdragon Wear 2100.

Si tratta dell’ultimo processore annunciato dall’azienda che è progettato specificatamente per gli indossabili. Secondo Qualcomm, lo Snapdragon Wear 2100 è più piccolo e più efficiente, dal punto di vista energetico, del predecessore. Considerato che l’autonomia della batteria è il punto dolente degli smartwatch, questo sarà un ottimo plus per questo chipset.

Renderlo anche più piccolo (del 30% rispetto alla generazione scorsa, dice Qualcomm) permetterà ai produttori di creare dispositivi più piccoli e/o più sottili. L’azienda dichiara che sarà ideale per un certo range di dispositivi come gli smartwatch, i tracciatori di attività fisica, gli occhiali intelligenti, i visori e altro. Qualcomm ha anche fatto sapere che ci sono diversi indossabili alimentati da Snapdragon Wear 2100 già in fase di sviluppo, anche se non sappiamo di cosa si tratta esattamente.

Sfortunatamente, non è chiaro quanto le performance saranno migliori, specialmente dato che non ci sono ancora test, recensioni o benchmark, quindi possiamo solo aspettare e vederlo all’opera quando sarà rilasciato.

Tags :Sources :ubergizmo usa