Il telescopio Hubble guarda indietro nel tempo fotografando la galassia più lontana mai osservata

hubble-leda1852-640x340

Il telescopio spaziale Hubble è senza alcun dubbio una meraviglia dell'ingegneria, e siamo certi che non abbia ancora mostrato tutto il suo potenziale. Il dispositivi sembra infatti ben lontano dal pensionamento, soprattutto grazie al fatto che il telescopio ha stabilito un nuovo record in termini di distanza, individuando la galassia più lontana mai osservata fino ad oggi. Questa particolare osservazione risulta, tecnicamente parlando, un "viaggio indietro nel tempo", in quanto si sono osservati fenomeni che hanno avuto luogo milioni di anni fa.

Hubble ha calcolato la distanza della galassia più lontana mai osservata, chiamata GN-Z11. Quest’ultima è esistita 400 milioni di anni dopo il Big Bang e, se 400 milioni di anni possono sembrarvi una cifra enorme, tenete presente che il Big Bang ha avuto luogo circa 13,3 miliardi di anni fa. In altre parole, stiamo discutendo di un tempo tanto remoto da risultare persino difficile da immaginare.

Pascal Oesch, un astronomo dell’Università di Yale e autore principale del report di ricerca che ha annunciato l’incredibile misurazione, ha dichiarato: “Abbiamo compiuto un grande passo indietro nel tempo, superando le nostre più rosee aspettative rispetto il potenziale di Hubble. Siamo riusciti a guardare  indietro nel tempo per misurare la distanza di una galassia quando l’universo contava soltanto il 3% della sua ‘età’ attuale“.

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA