Boeing: ecco la toilette che si pulisce da sola utilizzando radiazioni ultraviolette

boeing-toilet-640x360

La società Boeing si è reca protagonista della storia dell'aeronautica producendo grandi aeromobili e, oltre ad essere uno di questi, il Dreamliner 787 vanta un gran numero di innovazioni tecnologiche, comprese quelle che non possono essere viste. Beh, sembra proprio che l'azienda sia intenzionata a spingersi oltre progettando una toilette di bordo che resti pulitissima, nonostante l'utilizzo da parte di un gran numero di passeggeri. Ciò sarà possibile grazie all'utilizzo di luci UV in grado di eliminare il 99,99% dei germi, peccato che tali device non potranno occuparsi anche dei "residui" lasciati da quei passeggeri non così abili nel prendere la mira.

Le luci del tipo Far Ultraviolet sono ovviamente molto diverse da quelle utilizzate nei saloni di bellezza, in quanto hanno effetto solamente sui microbi. Ad ogni modo, per una questione di sicurezza, il processo di “pulizia” verrà avviato solo quando delle particolari fotocellule segnaleranno che il bagno è vuoto. Ciò significa che, una volta usciti dalla toilette, l’impianto UV provvederà a “seccare” (pressoché letteralmente questa volta) i germi. Ad ogni modo, anche il coperchio del WC collaborerà alla pulizia autopulendosi dopo l’uso.

Il processo risulterà molto rapido, saranno infatti necessari solo 3 secondi di esposizione dell’ambiente. Anche se il “vado in bagno come fossi a casa mia” è ancora lontano, quello di Boeing è certamente un passo nella giusta direzione.

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA