Valve si scusa con i suoi utenti per la diffusione dei dati relativi agli account Steam

valve-steam

L'anno scorso, per un brevissimo periodo di tempo, si erano verificati alcuni problemi tecnici nella piattaforma Steam di Valve. Gli utenti avevano infatti avuto accesso alle informazioni personali degli altri user. Le informazione diffuse non rivelavano dettagli sensibili relativi a carte di credito o password, ma vi è stata comunque una violazione in termini di dati come indirizzi di posta elettronica, indirizzi di fatturazione e cronologia degli acquisti, che sono state mostrati pubblicamene.

In questo caso non si è trattato di un hack, ma di un errore del sistema o, secondo  Valve, di una versione non corretta della cache delle pagine dello Steam Store. Ora che sono passati diversi mesi dall’incidente Valve ha finalmente deciso di inviare una mail ai propri utenti tramite la quale non solo si è scusata, ma ha anche aggiunto ulteriori dettagli relativi all’incidente.

Per cominciare sembra che la finestra temporale relativa all’errore sia stata di brevissima durata. “Nel caso si fosse effettuato l’accesso allo Steam Store tra le 11:50 e le 13:20 PST del 25 dicembre 2015, potreste essere stati colpiti da questo problema. Nel caso non abbiate utilizzato lo Steam Store negli orari sopra indicati, non avete di che preoccuparvi.

La società ha ritenuto inoltre opportuno sottolineare che, nonostante questo, gli account Steam non sono stati compromessi o vittime di acquisti fraudolenti. “Questo evento non ha reso possibile compromettere gli account Steam o l’esecuzione di transazioni fraudolente tramite i conti degli utenti. Ci scusiamo per questo disagio e avvisiamo i nostri user che abbiamo preso provvedimenti perché un fatto simile non ricapiti in futuro.

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA