L’iPhone SE ha un Touch ID di prima generazione

iphone_se_touch_id-640x411 (1)

Con il lancio dell'iPhone SE, Apple ha scelto di mantenere il sensore per impronte digitali Touch ID che è ormai standard per i suoi dispositivi mobili. Negli anni, Apple ha introdotto generazioni nuove dell'hardware che fossero più veloci e più precise nella lettura dell'impronta, ma sfortunatamente per l'iPhone Se ha deciso di non adottare l'ultima versione del Touch ID.

Secondo diverse notizie, infatti, l’ultimo nato di casa Apple ha un sensore Touch ID di prima generazione che avevamo visto nell’iPhone 5s. Il nuovo smartphone è stato presentato come un sostituto dell’iPhone 5s e una versione più economica dell’iPhone 6s. Sulla carta, le sue specifiche sono quasi identiche, ma come abbiamo detto quando è stato presentato, bisogna rinunciare a qualcosa in nome di un prezzo più accessibile.
A parte lo schermo naturalmente più piccolo e alla scelta di usare un design ormai datato, una delle cose a cui bisogna rinunciare è il 3d Touch e, evidentemente, l’ultima generazione di Touch ID. E anche se non c’era niente di sbagliato nel Touch ID quando è stato lanciato, le versioni più recenti del sensore sono notevolmente più veloci della prima.
Questo non rende l’iPhone SE un telefono meno buono di quello che si era detto, ovviamente, ma se speravate nelle performance dell’iPhone 6s in una confezione più piccola ed economica, forse resterete delusi. Certo è che con 399 dollari di prezzo base contro i 649 dell’iPhone 6s qualche differenza non sorprenderà nessuno, no?

Tags :Sources :ubergizmo usa