Oracle vuole 9.3 miliardi di risarcimento da Google per l’utilizzo delle API Java

Google-vs-Oracle

A quanto pare il gigante tecnologico Oracle vuole costringere un altro big del settore, Google, ha sborsare l'impressionante cifra di 9.3 miliardi di dollari per l'uso improprio dell API Java su Android (senza aver pagato un solo centesimo a Oracle).

Sembra che con Android N, Mountain View sia passata alla versione open source del Java Development Kit di Oracle, semplicemente perché entrambe le aziende sono state l’una col fiato sul collo dell’altra dall’inizio dell’ultimo decennio. A questo punto Oracle ha puntato il dito contro Google, sostenendo che il vendor aveva utilizzato le API Java senza nessun tipo di autorizzazione. A sua difesa, Google ha sostenuto che le API non possono vantare alcun tipo di protezione in termini di copyright, riuscendo ad ottenere una prima vittoria in tribunale, invertita un paio di anni fa.

La Corte Suprema degli Stati Uniti ha già rispedito il caso ad un tribunale di grado inferiore, presso il quale dovrebbe avere luogo un nuovo processo a fine aprile. Oracle ha chiarito l’intenzione di rivendicare 9.3 miliardi di dollari di danni da parte di Google, una cifra impostata sulla base dei 31 miliardi di dollari di profitto ottenuti da Mountain View tramite grazie all’utilizzo del sistema operativo open source. Staremo a vedere come andrà a finire!

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA