Vodafone dota le foche di “smartphone”

seal-vodafone

Ora, l'idea di utilizzare i dispositivi elettronici per monitorare gli animali non è certo una novità, specie considerando che la tecnologia ha fatto passi da gigante consentendoci di localizzare gli esemplari di una determinata specie in qualsiasi parte del mondo. Questa volta, vogliamo parlarvi di alcune foche britanniche che sono state dotate di  particolari "smartphone", nel tentativo di fermare il misterioso declino di questa particolare specie.

Un gruppo di ambientalisti ha collaborato con il gigante delle telecomunicazioni Vodafone nel tentativo di capire se il colpevole della moria di animali marini sia da rintracciarsi in cause quali inquinamento, cambiamenti climatici, mancanza di cibo o persino casi di cannibalismo.

In effetti, la situazione è piuttosto drammatica. Si stima infatti che il 90% degli esemplari di foche siano scomparsi dalle coste nord ed est della Scozia. Vodafone, lavorando a fianco della Sea Mammal Research Unit (SMRU) dell’Università St Andrew, ha intenzione di avviare un programma di sorveglianza delle foche per comprendere le cause della scomparsa dei simpatici mammiferi. Ogni animale sarà dotato di un proprio “tag marino“, ovvero un piccolo device in grado di inviare informazioni relative agli spostamenti dell’animale e dati relativi all’ambiente circostante. Ci auguriamo che questa procedura permetta agli scienziati di mettere fine a questa drammatica situazione.

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA