Microsoft introduce un ad blocker nativo in Edge

microsoft-edge-640x335

Microsoft ha lentamente aggiunto nuove funzioni ad Edge, il nuovo browser integrato in Windows 10. E anche se gli utenti non vedono l'ora che arrivi il supporto per le estensioni, l'azienda ha rivelato che sta per arrivare un'altra funzione molto attesa. Ad una sessione per gli sviluppatori web della Build Conference, Microsoft ha dichiarato che Edge avrà presto il suo personale ad blocker.

Il blocco della pubblicità rimane una questione controversa. Anche se bisogna riconoscere che ci sono siti web che usano la pubblicità per diffondere codice malevolo, gli editori riconosciuti basano la maggior parte dei loro introiti proprio sulla pubblicità e se gli utenti smettono di guardarla e di cliccarci su, si abbasseranno anche i guadagni di questi siti.

La maggior parte dei software che bloccano la pubblicità permettono agli utenti di configurare una lista dei siti a cui è permesso di mostrare la pubblicità, ma non è una cosa che le persone che usano questi software fanno così spesso. Ciò nonostante, le principali aziende si sono esposte in favore di questi software, a partire da Apple che ha introdotto in Safari il supporto per gli ad blocker, mentre Opera sta rilasciando una nuova versione del suo browser aggiungendo un ad blocker nativo.
Molti utenti chiedono che il loro browser preferito abbia un software del genere e anche se non ce l’ha, c’è una gran quantità di possibilità offerte da altre aziende che lo fanno. Alla luce di tutto questo, non sorprende che Microsoft voglia introdurre un ad blocker nativo nel suo Edge.

Tags :Sources :ubergizmo usa