Il Pesce d’Aprile di Gmail provoca il licenziamento di un utente e Google lo blocca

gmail-mic-drop-640x404

Il Pesce d'Aprile di Google di quest'anno gli è un po' sfuggito di mano. Lo scherzo lanciato, come da tradizione, da Mountain View si chiama Gmail Mic Drop e permetteva agli utenti di Gmail di mandare email a qualcuno senza che questi potesse rispondere. Insomma, il mittente aveva sempre l'ultima parola.

Beh, sembra che il Pesce d’Aprile si sia ritorto contro Google perché ha provocato più stress e lacrime che risate perché gli utenti hanno attivato lo scherzo incidentalmente. Immaginate cosa è successo con le email di lavoro…
Il modo in cui Google ha implementato Mic Drop è stato alquanto disordinato perché il pulsante appariva in qualsiasi finestra di composizione il che rendeva facilissimo che un utente lo cliccasse per errore. Ad esempio, qualcuno ha scritto sul forum di supporto di Gmail: “Grazie a Mic Drop ho perso il lavoro. Sono uno scrittore e avevo una scadenza da rispettare. Ho mandato i miei articoli alla mia capa e non ho mai ricevuto una risposta da lei. Ho inavvertitamente mandato la mail usando il pulsante Mic Drop per l’invio. Erano necessarie delle correzioni e non ho mai ricevuto le risposte. La mia capa si è offesa per l’animazione di Mic Drop ed ha dato per scontato che io non le rispondessi perché i suoi suggerimenti erano insignificanti (da qui Mic Drop). Mi sono svegliato con una voice mail arrabbiatissima ed è così che ho scoperto di questo ‘divertente’ scherzo”.
Quindi, Google ha fermato Mic Drop per evitare ulteriori problemi agli utenti.

Tags :Sources :ubergizmo usa