Presto mini droni tra le dotazioni dell’esercito americano

army-mini-drone-640x360

Come ben saprete i droni trovano un gran numero di impieghi in ambito militare, basta pensare all'attaccare i nemici senza l'impiego di fanteria o il controllo di determinate aree senza il rischio di essere scoperti. Bene, sembra che molto presto i soldati dell'esercito statunitense potrebbero ricevere in dotazione una nuova tipologia di device, ovvero dei droni estremamente piccoli, entro il 2018.

Dimenticatevi quelle enormi macchine controllate da remoto in grado di trasportare tanti armamenti da poter spazzare via un villaggio in un solo colpo – sembra che l’esercito a stelle e strisce stia esaminando la possibilità  di lavorare con dispositivi di gran lunga più piccoli – denominati ufficialmente Soldier Borne Sensors. Questi droni di dimensioni ridottissime potrebbero essere di grande aiuto per la fanteria quando si tratta di raccogliere informazioni in aree di dimensioni ridotte o, per esempio, quando i soldati vorranno osservare cosa si trova dietro un angolo o una collinetta senza esporsi alla linea di fuoco nemica.

Per il momento sembra che l’obiettivo principale sia quelli di creare un mini drone in grado di svolgere le attività di ricognizione che pesi meno di 0.3 Kg, possa essere lanciato in 60 secondi ed abbia un’autonomia minima di volo di almeno 15 minuti. Non male vero?!

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA