La maggior parte degli americani non acquista il proprio iPhone in un Apple Store

iPhone-6-review-7-640x426

Le ultime ricerche mostrano che la maggior parte dei consumatori americani scelgono di acquistare i loro iPhone dai vari vettori telefonici invece di acquistarli direttamente da Apple e, dal momento che gli smartphone della società sono venduti da tutti i principali operatori del paese, al pubblico non mancano certo le alterative tra cui scegliere. Apple sta prendendo provvedimenti per aumentare le vendite dei suoi telefoni presso i propri punti vendita ma le cose non sembrano andare come vorrebbe l'azienda.

Il Wall Street Journal riporta alcuni dati raccolti dal Consumer Intelligence Research Partners secondo cui, tra il 2013 ed il 2015, il numero di clienti statunitensi che ha acquistato un iPhone attraverso le offerte proposte dagli operatori è salito dal 65 al 76 per cento. Nello stesso lasso di tempo, le quote di vendite degli smartphone Apple attraverso i punti vendita fisici ed online del vendor è scesa dal 16 all’11 per cento. Il restante 13% è composto da tutti quei device acquistati attraverso rivenditori come Target e Best Buy.

Per Apple non è di certo la fine del mondo, perché una situazione di questo genere non comporta un calo nelle vendite degli iPhone. Gli smartphone continuano infatti a volare via dagli scaffali, ma la maggior parte di questi scaffali non sono di proprietà di Cupertino. Ciò diminuisce i profitti dell’azienda nella vendita di ogni singolo telefono.

 

 

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA