La Cina ha pianificato l’esplorazione di Marte per il 2020

name-marte

Spazio ultima frontiera? Supponiamo che sia davvero troppo presto per dirlo ma, a quanto pare, la Cina vuole procedere nelle sue esplorazioni. Il governo della nazione ha infatti annunciato i propri piani per lanciare una missione spaziale su Marte nel 2020, il progetto avrebbe già ricevuto l'approvazione della autorità diversi mesi fa.

Parlando presso una conferenza stampa tenutasi a Pechino, il direttore della National Space Administration, Xu Dazhe, ha dichiarato: “Il nostro scopo è quello di orbitare intorno a Marte, atterrare sul pianeta e lì lasciare un rover, il tutto in un’unica missione. Si tratta di un obiettivo a dir poco ambizioso”. Ad ogni modo Dazhe ha sottolineato che, nonostante le ingenti difficoltà, se la missione avrà successo il programma spaziale farà un enorme salto in avanti.

Proprio come è successo per altri paesi come gli Stati Uniti, la Cina prevede di studiare le componenti della superficie marziana analizzando suolo e atmosfera e cercando tracce d’acqua. Xu ha aggiunto: “la ricerca di questi elementi equivale ad una ricerca delle origini dell’umanità e della vita. Solo completando questa missione la Cina potrà dimostrare al mondo di essere all’avanguardia nell’esplorazione dello spazio profondo“.

La NASA è già riuscita a trovare le prove della presenza di acqua sul pianeta. Infatti, diversi anni fa, l’agenzia spaziale americana aveva dimostrato che la sostanza era stata reperibile sul pianeta durante i primi giorni della sua esistenza. Studi più recenti hanno invece dimostrato che vi potrebbe ancora essere dell’acqua che scorre all’interno di Marte, peccato che non si è ancora riuscito a stabilire se sia potabile o meno. In questi giorni gli Stati Uniti hanno annunciato una missione che andrà ad esplorare il lato oscuro della Luna. Insomma, Marte è dietro l’angolo!

 

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA