Jet militare F-16 salva la vita di un paziente trasportando attrezzature mediche

f-16

Cosa succede quando un paziente sta morendo ed il personale medico non è fornito dell'attrezzatura necessaria per salvarlo? Nei casi nei quali non ci si trova di fronte ad un'emergenza i medici possono decidere di trasferire i pazienti ad un altro ospedale in possesso dell'equipaggiamento necessario o di richiedere in prestito alcune apparecchiature ad altri istituti.

Ma cosa succede se il paziente si trova tra la vita e la morte e l’ospedale più vicino dista 280 miglia? Sembra una situazione davvero disperata, giusto? Tuttavia grazie all’abilissimo personale di un ospedale norvegese, un jet F-16 da combattimento dell’esercito nazionale è stato utilizzato come vettore per il trasporto di apparecchiature mediche necessarie alla cura del paziente, in tutto in meno tempo di quello necessario per la consegna di una pizza.

Il tutto ha avuto luogo a Bodø, dove l’ospedale in questione necessitava urgentemente dell’attrezzatura per un complicato intervento a polmoni e cuore, disponibile in un ospedale a 280 miglia di distanza. Parlando a AFP, Anders Wetting Carlsen, medico capo dell’ospedale Trondheim’s Saint Olaf, ha dichiarato che lo staff dell’ospedale ha deciso di contattare la vicina base aerea locale che aveva 2 F-16 pronti al decollo. “Non hanno fatto alcuna domanda, salvo le dimensioni dell’apparecchiatura da trasportare“.

Il capo della squadriglia aerea Borge Kleppe si è in seguito espresso tramite il quotidiano norvegese Verdens Gang, dicendo che data la situazione d’emergenza, l’aereo ha volato alla massima velocità possibile. “Di solito copriamo quella distanza in 35 minuti. Tuttavia, data la particolare natura del carico, il pilota ha spinto i motori al massimo riuscendo ad arrivare a destinazione in 25 minuti.

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA