Tesla espande il network di ricarica Destination Charging in Europa

tesla_model_x-640x316

Tesla sta prendendo provvedimenti per garantire che le persone che scelgono di acquistare una delle vetture dell'azienda non debbano affrontare le lunghe distanze con ansia. Ciò migliorando la tecnologia delle batterie e creando stazioni Supercharger nei mercati del bacino della società, così da permettere agli automobilisti di ricaricare rapidamente la propria auto durante il tragitto. La società dispone inoltre di un secondo network denominato Destination Chargers, attualmente in espansione in tutta Europa. Le stazioni di quest'ultimo nwtwork sono già reperibili in diverse località di Stati Uniti ed Asia, ed ora arriveranno nel Vecchio Continente con 150 sedi in 14 paesi.

L’idea alla base di D.C. è quella di fornire agli user Tesla un luogo nel quale poter collegare la propria macchina ad una stazione di ricarica, il tutto in  una posizione di facile accesso come un ristorante, un hotel o, in ogni caso, un luogo idoneo ad una sosta durante un lungo viaggio.

La ricarica presso una di queste stazioni consentirà agli automobilisti di ottenere circa 58 miglia di autonomia per ogni ora di ricarica. Le 150 sedi europee includeranno campi da golf, casinò e alti tipi di imprese.

Questo tipo di ricarica non è veloce come quella fornita dalle stazioni Supercharger di Tesla, ma almeno garantiscono una certa sicurezza a tutti quegli automobilisti che intendono cimentarsi in lunghi viaggi. L’azienda, dopo la creazione delle prime 150 stazioni D.C., ha intenzione di ampliare il network.

 

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA