India: a partire dal 2017 tutti gli smartphone dovranno disporre di un pulsante panico

pulsante-panico-panic-button-2-640x480

Immaginate di trovarvi in pericolo e di aver bisogno di chiedere aiuto, e ora immaginate di trovarvi in una zona isolata e di non poter fare una telefonata per una qualsiasi ragione, magari per non rischiare di essere localizzati dal malintenzionato di turno. Ovviamente la luce del display, il tempo necessario per lo sblocco la tastiera e l'avvio della chiamata sono fattori da considerarsi in un'ipotetica situazione di pericolo.

Proprio a questo proposito il governo indiano ha annunciato una nuova iniziativa grazie alla quale sarà richiesto a tutti i produttori degli smartphone venduti nel paese di inserire un pulsante panico nei propri dispositivi, il tutto a partire dal 1° gennaio del 2017. Come potete immaginare, lo scopo dell’iniziativa è quello di aumentare la sicurezza delle donne.

Ovviamente non stiamo parlando di un semplice pulsante virtuale, ma di un vero e proprio bottone fisico da spingersi in caso di necessità per inviare una richiesta di soccorso. Questo significa che le aziende come Apple dovranno ingegnarsi per inserire la specifica hardware nei loro device. Una brutta notizia per tutte quelle aziende attente al design dei propri dispositivi.

Alla pressione del pulsante il telefono invierà automaticamente una richiesta di soccorso alla più vicina agenzia per la sicurezza la quale, in base alla posizione, provvederà a fare partire i soccorsi. Purtroppo i dettagli della manovra non sono ancora chiari ma, a parte il fattore “pugno nell’occhio”, speriamo che l’iniziativa possa ridurre gli episodi di violenza sulle donne diventati una (triste) consuetudine nel Paese.

 

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA