Ecco il drone in grado di provocare precipitazioni piovose – VIDEO

drone

I droni sono delle apparecchiature sorprendenti. Possono essere infatti utilizzati per video, fotografia, trasporto di organi umani, pesca e persino corse competitive! Considerato tutto questo, l'idea di utilizzare i droni per far piovere non ci sembra così fuori dal mondo, vero?! O almeno, devono averla pensata così alcuni ricercatori del Nevada che hanno recentemente fatto decollare il primo drone cloud-seeding al mondo.

Un report dell’Istituto di Ricerca del Deserto (via engadget) riporta infatti che il device soprannominato “Sandoval Silver State Seeder” ha visto il primo volo di prova la scorsa settimana presto un area per i test di volo approvata dalla FAA a Hawthorne, in Nevada. Il concetto di cloud-seeding non è particolarmente nuovo ed è stato utilizzato più volte nel corso degli anni in diversi tipi di situazioni (per esempio per eliminare la foschia o riempire i bacini idrici).

Tuttavia questa è la prima volta che un velivolo senza pilota viene utilizzato in questo tipo di operazioni. Si noti che il drone può raggiungere una quota massima di 400 piedi, ma è equipaggiato con due razzi allo ioduro di argento in grado di indurre le precipitazioni. Quindi, se gli scienziati riusciranno ad aumentare l’altezza massima di volo del dispositivo, l’idea potrebbe rivelarsi vincente.

Secondo Mike Richards, presidente e CEO di Drone America, “Abbiamo raggiunto un altro importante traguardo nel nostro sforzo per ridurre i rischi ed i costi nel settore ‘inseminazione’ delle nuvole’. Questa procedura si rivelerà utilissima nel contribuire a mitigare disastri naturali come siccità, grandine e nebbia“.

 

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA