Netflix aggiorna l’app per permettere di controllare il consumo dati

netflix-streaming-tool

È molto facile esaurire il traffico dati a disposizione sul proprio dispositivo mobile guardando video in HD, come quando si accede a Netflix e ci si lascia trasportare dalle puntate di una serie TV: Un episodio di una serie può pesare fino a 2GB, se è in HD e questo non aiuta il piano dati del vostro smartphone o tablet. Per questo Netflix ha deciso di aiutare i propri utenti a mantenere il controllo rilasciando un aggiornamento che permette di controllare il consumo dei dati.

Le impostazioni di default di questo nuovo strumento permettono agli utenti di usare tre ore di streaming di una serie TV o di film a circa 600 Kilobits al secondo. Netflix sostiene che i suoi test hannno dimostrato che sulla rete cellulare questo bitrate permette di ottenere video a buona qualità con un basso consumo di dati.
Coloro che hanno un piano dati con grosse capacità possono regolare le impostazioni per aumentare il bitrate e anche se aumenta la qualità dello streaming, possono mantenere il controllo dei dati per evitare di incorrere in costi aggiuntivi.

Gli utenti possono accedere alla funzione aggiornando l’applicazione Netflix (sia per iOS che per Android). Il tool “Cellular Data Usage” si trova nelle impostazioni dell’app a cui si accede dal menu.
È lì che le impostazioni automatiche possono essere disattivate o cambiate per scegliere un consumo dati maggiore o minore. C’è anche un’opzione per chi ha un piano dati illimitato. Inoltre, il tool entrerà in funzione solo quando il dispositivo è collegato alla rete cellulare e non quando, invece, sfrutta una connessione wi-fi.

Tags :Sources :ubergizmo usa