Disney ha creato uno scanner in grado di identificare i device in base al loro campo magnetico

disney-gadget-detection-640x460

Prendete tre computer portatili identici, o anche smartphone o tablet, tutti realizzati dallo stesso costruttore e tutti dotati delle stesse specifiche. Supponendo che non vi siano segni o identificatori visibili, sareste in grado di capire a quale società appartengono i dispositivi? Le probabilità sono minime, lo sa bene il team Disney Research.

Si è infatti scoperto che l’ente ha creato uno scanner in grado di determinate l’identità di un determinato gadget attraverso la scansione del suo campo elettromagnetico. Non siamo sicuri di quanti ne fossero a conoscenza, ma a quanto pare ogni dispositivo emette un campo magnetico unico, anche in caso sia equipaggiato con le medesime specifiche di un altro. L’azienda ha effettuato prove su ben 40 device, riuscendo ad identificare 30 di questi ultimi grazie ad uno scanner da soli 10 dollari. Ma qual è lo scopo di questi scanner? Secondo il vendor i dispositivo potrebbero essere utilizzati per il monitoraggio delle scorte e la gestione delle risorse.

Si tratta inoltre di un metodo economico per identificare l’inventario senza dover fare affidamento sui tag RFID e per aiutare le aziende a tenere traccia della merce in magazzino senza dover aprire la scatole per verificare la natura della merce. Può darsi che un giorno potremmo persino assistere alla creazione di una sorta di database nazionale che consentirà di identificare i gadget in base ai loro campi elettromagnetici, così da fare in modo che nel caso di furto di un dispositivo, si possa scansionare il suo campo magnetico per identificarne il proprietario.

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA