General Motors e Lyft testeranno i primi “taxi” self-driving entro un anno

chevy-bolt-3-640x360

General Motors e Lyft hanno unito le forze per lavorare a delle vetture self-driving e, a questo proposito, G.M ha investito 500 milioni di dollari nel servizio di ride-sharing. Stando alle ultime notizie potremo osservare i risultati di questa partnership entro un anno. Le due aziende stanno infatti progettando di iniziare a testare i "taxi" in grado di guidarsi da soli entro un anno. Il programma prevedere la messa su strada delle Chevrolet Bolt con auto-guida entro anno, per permettere a queste ultime di trasportare gli utenti Lyft.

Non siamo ancora in grado di riferirvi le località interessate dai test, ma possiamo assicurarvi che questi ultimi avranno luogo entro 365 giorni. La manovra segue la recente acquisizione della startup (per le automobili che si guidano da sole) Cruise Automation da parte di General Motors.

Il direttore del prodotto Lyft, Taggart Matthiesen, ha dichiarato al Wall Street Journal che prima del (lento e graduale) lancio del prodotto sul mercato le vetture saranno testate da parte di GM, Cruise Automation e Lyft.

Purtroppo possiamo fornirvi solo pochi dettagli in quanto sia GM che Lyft stanno ancora elaborando gli ultimi dettagli del progetto, probabilmente ben consce della presenza di una concorrenza spietata da parti dei grandi competitor del settore.

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA