Facebook Moments arriva in Europa, ma senza il riconoscimento facciale

facebook-moments-640x572

A giugno dello scorso anno, Facebook ha lanciato unna nuova applicazione standalone che si chiama Moments. Permette agli utenti di condividere le loro foto privatamente con uno o più amici scelti tra i contatti sul social network.

L’app ha anche il riconoscimento facciale che permette di riconoscere i contatti dell’utente tramite la fotocamera. L’app è finalmente stata lanciata in Europa e Canada ieri, ma senza le sue funzioni più interessanti.
Facebook Moments era già disponibile negli Usa oltre che in altri paesi del pianeta. L’azienda ha dovuto aspettare per il lancio europeo e canadese perché ha dovuto modificare l’app perché fosse compatibile con le leggi sulla privacy locali.

Questo significa che Moments in versione europea e canadese non ha il riconoscimento facciale, ma solo quello degli oggetti. Questo implica che non può raggruppare le foto in base alle persone ritratte, ma può solo suggerire gruppi di immagini che potrebbero includere le stesse persone. Fa una certa differenza, dal punto di vista dell’utente.
L’alternativa era non lanciare l’app e Facebook ha preferito scendere a questo compromesso per cercare comunque di fare arrivare l’app nella mani di quanti più utenti possibile. Senza il riconoscimento facciale potrà avere la giusta diffusione? Gli utenti la scaricheranno e la useranno lo stesso? Solo il tempo potrà rispondere a queste domande. Intanto, se non l’avete già scaricata, provatela. E se non la trovate ancora, come sapete, è solo questione di qualche tempo prima che si diffonda uniformemente.

Tags :Sources :ubergizmo usa