Diciannovenne francese si suicida in diretta Periscope

periscope-landscape-640x320

Separare la vita reale dai nostri personaggi sui social risulta sempre più difficile; di questi tempi le nostre vite sono troppo intrecciate ai social e, seppure vi siano alcuni benefici, si tratta senza ogni dubbio di un'arma a doppio taglio. Per esempio l'applicazione Periscope consente a tutto il mondo di sbirciare nella nostra vita di tutti i giorni, una situazione potenzialmente divertente ma al contempo rischiosa.

Per esempio ad Arpajon (Francia), una ragazza di 19 anni ha mandato un messaggio ai suoi amici notificando loro che stava per suicidarsi gettandosi sotto un treno pieno di pendolari, dopo aver subito uno strupro. Inutile dire che si è trattato di uno spettacolo raccapricciante al quale, se possibile, nessuno dovrebbe assistere. Gli spettatori su Periscope hanno sentito la donna (la cui identità è stata secretata dalle autorità) annunciare: “il video che sto facendo in questo momento non è girato per creare ascolti, ma piuttosto per far reagire le persone ed aprire le loro menti, questo è tutto.

Gli spettatori, composti da molte persone diverse, si sono (nella maggior parte dei casi) lasciati andare a commenti del tipo “Stiamo aspettando” o “penso che tutto questo sia molto divertente“. Dopo pochi minuti il video si è oscurato senza alcun suono e, in seguito, l’immagine ed il suono sono riapparsi, immortalando un operatore di sicurezza intento a dichiarare “sono sotto il treno con la vittima, ho bisogno di spostare la vittima.” A quel punto gli utenti connessi hanno potuto osservare il treno in secondo piano. Purtroppo il suicidio sui social media non è  una novità.

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA