McAfee ha violato la criptazione di WhatsApp

facebook_whatsapp_icons-1

WhatsApp ha recentemente abilitato la criptazione dei messaggi per le sue app per permettere che le conversazioni tra gli utenti siano al riparo da possibili intrusioni esterne, anche se qualcuno riuscisse a entrare nel vostro dispositivo. Tuttavia, dato che è difficile dire che sia sia qualcosa di davvero impenetrabile, ci aspettiamo che qualcuno trovi il modo per violare questa forma di criptazione. E in realtà potrebbe essere già successo.

Secondo quanto riporta Cybersecutrity Ventures, infatti, pare che John McAfee e il suo team abbiano dichiarato di essere riusciti a violare la criptazione dell’app di WhatsApp il che significa che i messaggi che dovrebbero essere al sicuro sono, invece, leggibili da chi ha le capacità per farlo.
Tuttavia, bisogna sottolineare che questa vulnerabilità sembra riguardare solo la versione di Android dell’app. Stando McAfee il problema non è in WhatsApp, ma in Google e nel suo sistema operativo mobile.
Il guru degli antivirus sostiene he lui e il suo team hanno scoperto “una seria falla nel design” che permette di accedere a qualsiasi dispositivo Android, consentendo la lettura dei messaggi di WhatsApp.
Non è chiaro come stiano veramente le cose perché McAfee è conosciuto per essere un po’ eccentrico ed ha già fatto dichiarazioni un po’ roboanti nel passato. Mcfee ha anche dichiarato che non vede l’ora di parlare con Google e WhatsApp per risolvere il problema e che non vuole guadagnare dei soldi da questo.

Tags :Sources :ubergizmo usa