Questa motocicletta (funzionante) stampata in 3D costa 50.000 dollari

light-rider

Se pensate che la stampa 3D sia utilizzata solo per la stampa di ossa o altre parti del corpo per scopi medici vi state sbagliando, basta pensare al fatto che prima o poi potremmo guidare dei veicoli interamente stampati con questa particolare tecnica. Ad ogni modo grazie alla sussidiaria di Airbus, APWorks, possiamo metterci al volante della prima motocicletta al mondo creata tramite stampa 3D.

Ma sarà tutto vero?! Sembra proprio di sì! Vi ricordiamo inoltre che all’inizio di quest’anno un uomo ha stampato in 3D una replica della moto Honda CB500 del 1972. Tuttavia quest’ultima era una semplice replica non funzionante, mentre la “Rider Light” di APWorks è del tutto funzionante, anche se costa ben 50.000 euro.

Per la realizzazione sono state utilizzate minuscole particelle di una lega di alluminio fusa, che hanno contribuito a rendere la moto leggerissima (pesa solo 77 chili). Inoltre il mezzo vanta un motore che permetterà agli utenti di passare da 0 a 50 miglia orarie in pochi secondi. Certo, non è la velocità più elevata mai osservata, ma a conti fatti dovremmo comunque rimanere stupiti dall’osservare tali performance in un mezzo di trasporto stampato in 3D.

Per quanto riguarda il design dal look alieno/futuristico, l’azienda sostiene che si tratta del frutto della ricerca di un materiale leggero ma che possa al contempo resistere efficacemente a sollecitazioni ed urti. “Il risultato: una moto che somiglia più ad un esoscheletro organico che ad una macchina. Si è trattata di una determinata scelta di design da parte di APWorks finalizzata all’utilizzo di strutture e processi bionici per lo sviluppo di una struttura resistente ma leggera.

Il vendor ha annunciato l’intenzione di fabbricare solamente 50 unità, quindi immaginiamo che saranno vendute piuttosto in fretta.

 

 

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA