Facebook sbaglia bandiera e comunica che le Filippine sono in guerra

facebook-oops-640x388

Facebook sta cercando di allargare geograficamente la platea dei suoi utenti, quindi a volte include auguri e saluti specifici per alcuni paesi, culture e festività, sulla base delle informazioni che ogni utente fornisce al social network.

Tuttavia pare che qualche giorno fa la mossa amichevole e cordiale di Facebook abbia sortito l’effetto decisamente opposto. Proprio ieri le Filippine celebravano la propria indipendenza e Facebook ha creato una grafica apposita (che potete vedere qui sopra) che i propri utenti di quel paese potevano condividere con i propri contatti. Peccato non avessero compreso che questo significava che il paese aveva dichiarato la guerra civile.

Se non avete familiarità con le bandiere, probabilmente non è chiaro cosa sia successo. Sostanzialmente, le Filippine non hanno una bandiera di guerra e per dichiarare che il paese è guerra vengono invertiti i colori della bandiera ufficiale: invece di avere il blu in alto e il rosso sotto, il rosso si trova nella parte alta e il blu in quella bassa. Naturalmente la cosa non è passata inosservata e Facebook ha dovuto porgere delle scuse ufficiali. Con una nota inviata al quotidiano locale The Star, il social network chiede scusa per l’errore. “È stato uno involontario – si legge – e ci dispiace. Siamo molto vicini alla comunità delle Filippine e nel tentativo di connettere tra loro le persone nel giorno dell’Indipendenza, abbiamo commesso un errore”.

Tags :Sources :ubergizmo usa