OS X cambia nome e si chiama macOS: ecco le novità

macos-osx-wwdc16_05-640x267

Apple ha appena annunciato l'ultima versione della versione desktop del su sistema operativo e forse in più grande cambiamento riguarda il nome. Dopo 15 anni di OS X, ora di chiamerà macOS e da adesso, tutti e quattro i sistemi oerativi di Apple avranno nomi simili: iOS, tvOS, watchOS e macOS.

Non significa che la versione desktop diventerà più simile a quella Mobile, ma è solo un modo per mettere tutti i software nello stesso schema di denominazione. La prima release dell’era macOS si chiama Sierra.
Una delle funzioni principali che Apple ha aggiunto a macOS è Siri. Cinque anni dopo l’introduzione su iOS dell’assistente personale, l’azienda ha finalmente deciso di estenderlo anche ai Mac ed è potente sui computer tanto quanto sui dispositivi iOS.
Gli utenti Mac possono lanciare Siri cliccando sull’icona e usarlo per mandare messaggi di testo, aprire le app, programmare promemoria, cercare informazioni e molto altro. Può cercare tra i file sul Mac e può salvare le ricerche nel centro notifiche.

Un’altra funzione interessante è lo sblocco automatico. Se gli utenti indossano un Apple Watch, il loro Mac si sbloccherà automaticamente quando si avvicinano. Inoltre Apple ha implementato una clipboard universale che permette di copiare e incollare appunti tra iPhone e Mac. È stata anche migliorata la gestione dei file in iCloud e la possibilità di fare pagamenti tramite Apple Pay su Safari.
La beta pubblica di macOS sarà rilasciata il prossimo mese mentre la versione finale arriverà in autunno.

Tags :