Final Fantasy 14 per Xbox One potrebbe presto diventare realtà

final-fantasy-14

Final Fantasy 14: A Realm Reborn è disponibile per PlayStation 3 dal lancio nel 2013 ed è arrivato su PS4 nel mese di aprile 2014. Il gioco è inoltre disponibile per Windows e dunque in molti si sono chiesti se potranno mai assistere ad un lancio del software per Xbox One. Bene, possiamo annunciarvi che si tratta di una possibilità concreta!

Quando è stato chiesto agli sviluppatori perché il titolo non fosse disponibile per la console Microsoft, questi ultimi hanno risposto che l’infrastruttura della console non supportava il cross-platform, il che significa che non permetteva ai gamer di utilizzare un gioco da diverse piattaforme sugli stessi server.

Ebbene, lo scenario e cambiato! Gli utenti Windows e Xbox One possono infatti giocare gli uni contro gli altri anche con altre piattaforme disposte ad aprirsi al gaming cross-platfrom. Ciò significa che  Final Fantasy 14 potrebbe finalmente esordire su Xbox One?

Ebbene, il direttore del gioco, Naoki Yoshida, ritiene che si tratta di uno sviluppo promettente. Il game director ha infatti asserito che  a questo punto si tratta di una semplice questione di trattative con Microsoft.

Parlando con Polygon, Yoshida ha dichiarato che Redmond ha contattato il  team Final Fantasy 14 riguardo la questione cross-platform, ma che “il team si è reso conto che Microsoft potrebbe non avere ancora l’esperienza o la comprensione per lanciare un MMORPG come un genere di gioco online“.

Yoshida ha inoltre aggiunto che la squadra ha esposto a Microsoft alcune delle sue preoccupazioni per alcune regolamentazioni della società che, a parere del team del videogame, andrebbero riviste o eliminate. Se entrambe le parti riuscissero a raggiungere un accordo, l’arrivo di  Final Fantasy 14: A Realm Reborn su Xbox One diventerebbe un’eventualità estremamente probabile.

 

RICERCA – Chi trarrà maggiore beneficio dall’Internet of Things?Prendi parte alla nostra ricerca, dicendoci chi otterrà secondo te i maggiori benefici dall’IoT. Bastano pochi minuti: clicca qui. Per ringraziarti ti invieremo una sintesi dei risultati.

 

 

 

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA